Fai crescere il tuo account Instagram con oltre 2k follower reali e organiciIniziare
Da Pubblicato il: Aprile 17, 2023

Per un musicista indipendente, inserire la propria musica su piattaforme di streaming come Spotify pu├▓ essere un ottimo modo per raggiungere un pubblico pi├╣ ampio e generare entrate. Tuttavia, con tanti artisti in lizza per attirare l’attenzione su queste piattaforme, pu├▓ essere difficile capire quanto si possa effettivamente sperare di guadagnare dai propri stream.

Quindi, quanto rende 1 milione di stream su Spotify? La risposta non ├Ę semplice, poich├ę sono molti i fattori che possono influire sui guadagni. In questo articolo daremo uno sguardo pi├╣ approfondito alla meccanica delle royalties di Spotify ed esploreremo alcuni dei fattori che possono influire sui vostri guadagni.

Comprendere le royalties di Spotify

Innanzitutto, diamo un’occhiata a come funzionano le royalties di Spotify. A partire dal 2021, Spotify paga in media da 0,003 a 0,005 dollari per stream ai titolari dei diritti. Ci├▓ significa che per ogni milione di stream, un artista pu├▓ aspettarsi di guadagnare circa 3.000-5.000 dollari.

├ł importante notare, tuttavia, che questa ├Ę solo una stima. L’importo effettivo che un artista guadagna per ogni streaming pu├▓ variare in base a una serie di fattori, tra cui l’accordo di distribuzione, il tipo di servizio di streaming e il Paese in cui si ├Ę verificato lo streaming.

Accordi di distribuzione

Un fattore importante da considerare nel calcolo dei guadagni su Spotify ├Ę il contratto di distribuzione. Un accordo di distribuzione ├Ę un contratto tra un artista e un distributore che delinea i termini di distribuzione della sua musica.

Alcuni distributori, come TuneCore e CD Baby, prendono una percentuale dei guadagni di un artista in cambio della distribuzione della sua musica su piattaforme di streaming come Spotify. Ci├▓ significa che un artista pu├▓ ricevere solo una parte degli 0,003-0,005 dollari per flusso che Spotify paga.

Altri distributori, come DistroKid e UnitedMasters, applicano una tariffa fissa per la distribuzione e consentono agli artisti di trattenere il 100% dei loro guadagni. Questa pu├▓ essere un’opzione pi├╣ interessante per gli artisti indipendenti che vogliono mantenere un maggiore controllo sulla propria musica e sui propri guadagni.

Tipo di servizio di streaming

Un altro fattore che pu├▓ influire sui guadagni di Spotify ├Ę il tipo di servizio di streaming su cui viene riprodotta la musica. Spotify offre sia un servizio gratuito, con supporto pubblicitario, sia un servizio premium, senza pubblicit├á. Sebbene entrambi i tipi di streaming generino entrate per gli artisti, gli streaming premium tendono a pagare di pi├╣ per ogni streaming rispetto a quelli gratuiti.

Questo perch├ę gli abbonati premium pagano un canone mensile per accedere al servizio senza pubblicit├á, il che significa che viene generato pi├╣ denaro per ogni streaming. Inoltre, gli abbonati premium tendono a riprodurre pi├╣ musica in streaming rispetto agli utenti free, il che pu├▓ anche aumentare i guadagni di un artista.

Paese di origine

Infine, anche il Paese in cui avviene lo streaming pu├▓ influire sui guadagni di un artista. Questo perch├ę Spotify paga percentuali di royalty diverse nei vari Paesi, a seconda di una serie di fattori tra cui le condizioni del mercato locale e i tassi di cambio.

Ad esempio, a partire dal 2021, Spotify paga in media 0,00437 dollari per stream negli Stati Uniti, ma solo 0,00221 dollari per stream in India. Ci├▓ significa che un artista con un milione di stream negli Stati Uniti pu├▓ aspettarsi di guadagnare circa 4.370 dollari, mentre un artista con un milione di stream in India pu├▓ aspettarsi di guadagnare circa 2.210 dollari.

Conclusione

In conclusione, l’importo che un artista pu├▓ aspettarsi di guadagnare da un milione di stream di Spotify pu├▓ variare notevolmente a seconda di una serie di fattori. Mentre Spotify paga in media da 0,003 a 0,005 dollari per stream, i guadagni effettivi di un artista possono essere influenzati dall’accordo di distribuzione, dal tipo di servizio di streaming e dal Paese in cui avviene lo streaming.

Per gli artisti indipendenti ├Ę importante considerare attentamente questi fattori quando scelgono un distributore e promuovono la loro musica su piattaforme di streaming come Spotify. Comprendendo il meccanismo delle royalties di Spotify e adottando le misure necessarie per massimizzare i propri guadagni, gli artisti indipendenti possono sfruttare al meglio la propria musica e raggiungere un pubblico pi├╣ vasto.